La realtà dell’Oratorio ha fatto irruzione nella nostra comunità nel 2001, con l’ingresso di don Fernando Doria.

Il suo sogno di dare vita a un grande cortile della comunità, in cui la gente potesse incontrarsi e condividere momenti di socialità, riuscì a coinvolgere gradualmente una parte sempre più ampia della comunità e cominciò a prendere corpo grazie al generoso contributo di benefattori, fedeli, cittadini.

Il 26 luglio 2004 S. E. il cardinale S. De Giorgi pose la prima pietra simbolica dell’oratorio.

Il 5 maggio 2005 furono inaugurati due campi di calcio a otto, in erba naturale, alla presenza del vescovo di Lecce, S. E. Mons. Cosmo Francesco Ruppi e della prima squadra del Lecce, militante in serie A, accompagnata dal direttore sportivo Pantaleo Corvino, benefattore del nostro oratorio, e dall’allenatore Zdenek Zeman.

Da quel giorno l’oratorio di Vernole divenne un luogo di aggregazione per tanti ragazzi e per le loro famiglie e acquistò una rilevanza sociale che non passò inosservata alle amministrazioni comunali.

Così il 24 novembre 2008 il Consiglio comunale di Vernole, presieduto dal sindaco Mario Mangione, deliberò all’unanimità di accettare la proposta del parroco don Elio Quarta e di consentire la realizzazione di un Centro polifunzionale secondo un’ipotesi progettuale del compianto ingegnere Oronzo Rollo.

In seguito a quella delibera, l’intera superficie dell’Oratorio  è stata inserita nel Piano regolatore del Comune come zona di impianti sportivi e parchi attrezzati di interesse generale (F3.2).

L’entusiasmo dei primi anni si confrontò presto con la necessità di finanziare il nuovo impegnativo progetto e per la parrocchia fu sempre più difficile mantenere una struttura già avviata, ma evidentemente incompleta e priva dei servizi essenziali.

Quando nell’ottobre 2015 sono diventato parroco di Vernole, fu uno dei benefattori dell’oratorio, l’imprenditore Gino Petrachi, ad informarmi dell’esistenza di un progetto a firma dell’ingegnere Rollo. Ebbi l’occasione di visionarlo insieme con il progettista, prima della sua prematura scomparsa.

Qualche mese dopo, nel gennaio 2016, ho incaricato l’ingegnere Giuseppe De Filippi di abbozzare un progetto nuovo, compatibile con i vincoli ambientali che gravano sulla superficie dell’oratorio.

Ricordo bene il primo sopralluogo fatto con il nuovo progettista sul vasto terreno dell’oratorio. Quel giorno il sogno della comunità vernolese divenne anche il mio ed ispirò il mio impegno a realizzare un Centro sportivo polivalenteper i ragazzi della parrocchia e del territorio.

Col nuovo progetto, la Parrocchia di Vernole ha partecipato a vari bandi per l’impiantistica sportiva, e, alla fine,  ha intercettato due cospicui finanziamenti, uno della Regione Puglia e uno del Ministero dello Sport, che ci consentiranno di passare dal sogno alla realtà.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

*

© 2018-2022 Parrochia Maria SS. Assunta - Vernole
Seguici su Facebook: