Mt 1, 18ss

 

Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria dalla quale è stato generato Gesù chiamato Cristo.

Così si conclude la genealogia di Gesù, secondo il Vangelo di Matteo. Subito dopo, l’evangelista spiega come è stato generato Gesù Cristo.

Ai lettori anticipa che Maria si trovò incinta per opera dello Spirito santo. Poi descrive il travaglio interiore di Giuseppe, suo fidanzato.

 Venuto a conoscenza della gravidanza di Maria, Giuseppe non sa che fare.

La Legge gli permetterebbe di ripudiare Maria, cioè di rimandarla nella casa paterna, per il fatto che non si è mantenuta vergine prima del matrimonio.

Giuseppe, però, è un uomo giusto: conosce Maria, è convinto della sua virtù e rifiuta di consegnare alla procedura della Legge un mistero che non comprende.

 Mentre è in uno stato di ricerca, in un atteggiamento di preghiera, ecco che un angelo del Signore gli appare in sogno e gli rivela il suo ruolo nella generazione di Gesù: Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa.

Giuseppe non deve temere di completare il procedimento matrimoniale e introdurre Maria nella propria casa, perché il bambino che Maria porta in grembo è dallo Spirito santo,.

Giuseppe ha un ruolo nel piano della volontà di Dio: riconoscere come proprio il figlio di Maria, trasmettergli il nome e, così, introdurlo nella discendenza di Davide.

Così facendo, Giuseppe non solo rispetta la vocazione di Maria di essere la madre vergine del Messia, ma consente a Gesù di svolgere la sua importante che è quella di salvare il suo popolo.

Conosciuto il suo compito, Giuseppe supera il suo turbamento ed esegue fedelmente ciò che Dio gli chiede: accoglie la parola che gli viene annunciata e diventa intimo collaboratore di Dio.

Nella generazione di Gesù si realizzano in modo inaspettato e meraviglioso le intenzioni di Dio, rivelate nelle antiche profezie di Israele: Gesù è il Salvatore del suo popolo; è l’Emmanuele, il Dio con noi.

 Così è stato generato Gesù Cristo.

Anche se Giuseppe non ha avuto parte alla sua generazione, Gesù entra nella discendenza di Davide grazie a lui: è stato Dio stesso ad inserire Gesù nella discendenza di Davide, chiedendo a Giuseppe di sposare Maria e riconoscerne il figlio.

Non è la casa di Davide che dà un figlio al Signore, al contrario: è il Signore che dà il suo Unigenito alla casa di Davide.

 

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

*

© 2018-2022 Parrochia Maria SS. Assunta - Vernole
Seguici su Facebook: