Benvenuti alla Contemplazione musicale del mistero dell’Incarnazione, concerto per organo e voce, a cura del soprano Claudia Gaudino e dell’organista Salvatore Pronestì.

 

Il concerto odierno, programmato in occasione della manutenzione straordinaria dello strumento, è un invito a contemplare l’amore di Dio, così come si è manifestato nella nascita di Gesù di Nazaret.

Presento gli attori del concerto.

 

Il soprano Claudia Gaudino.

Ha conseguito il Diploma Accademico di II Livello di Canto Lirico, presso il Conservatorio Tito Schipa di Lecce.

Ha seguito un Corso di alto perfezionamento a Roma, con il Tenore Antonio D’Onofrio.

Ha approfondito lo studio della musica Sacra, incidendo un’opera di Marco Frisina per la Cappella Sistina.

Ora è specializzanda in neurocanto e canto terapeutico presso l’Università federiciana di Roma.

È un soprano lirico dotato di una vocalità particolarmente espressiva e da un timbro deciso.

Insegna Canto Lirico presso l’Accademia Superiore di Musica Harmonium di Melendugno (LE) e dirige il Coro delle voci bianche presso la stessa Accademia.

Da sempre è impegnata nella direzione Artistica e Musicale di Progetti Scolastici con gli Istituti Comprensivi del territorio.

Ha cantato con Wanna Camassa, celebre soprano di Lecce, in concerti che ricordano Tito Schipa.

Ha Interpretato Porgy and bess di Gershwin, presso il Teatro Paisiello di Lecce.

Ha collaborato per vari Musical, presso il Teatro Politeama Greco di Lecce.

 

L’organista Salvatore Pronestì.

Ha studiato organo con il Maestro Luigi Celeghin.

Ha partecipato a corsi di perfezionamento, tenuti dal medesimo maestro.

Ha seguito alcuni corsi di Musicologia all’Istituto di Paleografia e Filologia Musicale presso l’Università̀ di Pavia.

In qualità di organista, è particolarmente apprezzato per le improvvisazioni in diversi stili, e per le inedite trascrizioni ed elaborazioni, per organo, di marce sinfoniche di tradizione bandistica, brani d’opera, musica per film e temi popolari.

Dall’ottobre 2018 è Professore esterno invitato presso l’Università Federale del Paranà, in Brasile, per la classe di Basso Continuo ed Improvvisazione, con un corso monografico sull’organaria tradizionale italiana.

Dal 2020 è Direttore Artistico del Festival Internazionale d’Organo al Pantheon, in Roma, nel settore dei rapporti internazionali.

Nel settembre 2018 ha tenuto un importante Recital nella Nikolaikirche di Lipsia, eseguendo improvvisazioni su temi di J. S. Bach.

Nella stessa Nikolaikirche, nell’ambito del Festival Orgel Herbst 2020, ha eseguito il concerto Hommage à Ludwig van Beethoven, nel 250° anniversario della nascita del grande compositore, con opere, trascrizioni ed improvvisazioni.

Nel gennaio 2020, nella Thomaskirche di Lipsia, ha aperto, con due concerti consecutivi, la serie dei Mottetti di J. S. Bach.

 

Lo strumento.

L’organo a canne è il più grande strumento musicale ad aria, per dimensioni e per varietà di suoni prodotti.

Con le variazioni dei registri, si possono ottenere tutti i suoni degli strumenti ad arco e tutti i suoni degli strumenti a fiato.

L’organo a canne della parrocchia di Vernole è un organo a trasmissione elettrica, costruito nel 1987 dalla Bottega organaria Ponziano Bevilacqua di Torre de’ Nolfi (AQ).

Ha un totale di: 1271 canne, due tastiere di 61 note, una pedaliera di 32 note, 32×6 combinazioni aggiustabili con sequencer.

 

Ringrazio di cuore Claudia e Salvatore per la loro generosa disponibilità e invito tutti a lasciarsi da loro guidare nel piccolo ma intenso itinerario di contemplazione del mistero del Natale.

 

Buon ascolto!

 

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

*

© 2018-2022 Parrochia Maria SS. Assunta - Vernole
Seguici su Facebook: