Fulcro di tutto l’anno liturgico-pastorale, il tempo della Quaresima prepara la comunità a celebrare la Pasqua del Signore e a riscoprire il valore dei sacramenti dell’Iniziazione cristiana.

Quella che stiamo vivendo passerà alla storia come un’eccezionale tempo di prova, in cui l’umanità è sfidata a rivedere i propri sistemi di vita, gli equilibri interni alle realtà nazionali, i rapporti tra i popoli.

Investita da un vero e proprio tsunamisanitario, l’Italia sta dimostrando il proprio valore e la storica capacità di dare il meglio di sé nei momenti difficili.

La nostra comunità nazionale tiene in modo encomiabile su vari fronti, da quello sanitario e socio-economico a quello educativo, e questo incoraggia anche noi ad affrontare e superare le nuove sfide pastorali.

Così, al comprensibile smarrimento dei primi giorni è subentrata la volontà di mettere insieme le competenze e le risorse, per aiutare la nostra piccola comunità in questo tempo difficile.

La Caritas sta cooperando con il Comune in una rete di solidarietà che sostiene le famiglie più vulnerabili. I catechisti e giovani del gruppo parrocchiale (GRP) hanno appena messo a punto nuovi modi per raggiungere i bambini e i ragazzi dell’Iniziazione cristiana.

Grazie alla disponibilità e alle qualità dei nostri giovani, le piattaforme virtuali già in uso nella scuola, per assicurare continuità la continuità didattica, sono diventate in poco tempo anche un’opportunità per custodire i cammini di cammini di fede, che si erano arenati nelle misure di distanziamento sociale.

I bambini del 1° e del 2° corso rifletteranno sulla Storia del chicco di grano, moderna parabola della Morte e Risurrezione di Gesù. Quelli del 3° corso saranno accompagnati nella lettura di un opuscolo intitolato Il perdono, tema collegato col sacramento a cui si preparano in quest’anno catechistico. I bambini del 4° corso studieranno le Catechesi di Papa Francescosulla Messa, alla vigilia della loro Prima Comunione. I cresimandi rivivranno l’Avventura del gabbiano Jonathan Junior. Gli altri ragazzi del 5°, 6° e 7° corso sono invece invitati a seguire e commentare la bella intervista che il direttore Vincenzo Paticchio qualche mese fa ha fatto per Portalecce al cardinale Salvatore De Giorgi, nostro concittadino.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

*

© 2018-2019 Parrochia Maria SS. Assunta - Vernole
Seguici su Facebook: