Gv 14, 23ss

 Dopo la lavanda dei piedi, Gesù annuncia ai discepoli la sua partenza e i discepoli cadono nel turbamento e nella tristezza: Signore, dove vai?.

Non sono pronti a distaccarsi da Lui.

 Gesù cerca in ogni modo di consolarli.

Dopo la sua risurrezione tornerà presso di loro, per chiamarli alla fede e prepararli a ricevere lo Spirito santo.

Quando sarà asceso al cielo, effonderà su di loro lo Spirito santo che prenderà il suo posto presso di loro come Avvocato e come Maestro.

Come Avvocato, li difenderà in mezzo alle persecuzioni del mondo; come Maestro, li aiuterà a capire il senso della morte e risurrezione di Gesù.

 Con l’aiuto dello Spirito santo, i discepoli ricorderanno le parole di Gesù e potranno metterle in pratica.

All’amore dei discepoli che osservano i suoi comandamenti, corrisponderà l’amore di Gesù che, col Padre, verrà presso di loro e prenderà dimora in loro.

 Gesù è anche pronto a donare loro al sua pace che li aiuterà a superare il loro turbamento e la loro tristezza.

La Pace di Gesù non è un semplice saluto e neanche una tregua tra due conflitti: è un aspetto del grande dono della salvezza, che Gesù ha portato agli uomini; è la piena riconciliazione con Dio, con se stessi, con tutti, e, proprio per questo, la condizione indispensabile per costruire una pace vera, giusta e duratura.

 Vedendo che, nonostante tutto, i discepoli sono ancora turbati , Gesù li consola ancora, dicendo: Se mi amaste, vi rallegrereste che io vado al Padre.

Ciò che ora sembra motivo di grande tristezza, presto si rivelerà motivo di grande gioia, perché, tornando al Padre, Gesù ritroverà la gloria che aveva fin dalla creazione del mondo, e perché, un volta glorificato, potrà dare loro i frutti della sua glorificazione: lo Spirito, la Pace la Gioia, l’Eucaristia.

Lo Spirito di Gesù sarà il loro nuovo Avocato e Maestro.

La Pace di Gesù permetterà loro di affrontare le persecuzioni del mondo.

La Gioia di Gesù è capace di vincere ogni tristezza e paura.

La Parola di Gesù illuminerà ogni giorno i loro passi nel cammino della vita.

Il Pane di Gesù, che è l’Eucaristia, è la stessa vita di Gesù: quella che ha offerto per noi sulla croce, quella che ha ritrovato nella sua risurrezione

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

*

© 2018-2022 Parrochia Maria SS. Assunta - Vernole
Seguici su Facebook: