Premiazione della IV edizione del concorso
promosso dalla Fondazione Cardinale S. De Giorgi

 I PARTE

Video

Canto

Buona sera a voi tutti e grazie della vostra partecipazione!

Il riassunto in immagini dell’enciclica Laudato siidi Papa Francesco e il cantoFratello sole, sorella luna, ci hanno introdotti nella fase finale della IV edizione del Concorso promosso dalla Fondazione intitolata al Cardinale S. De Giorgi che saluto a nome di tutti con affetto e gratitudine.

Le tracce di questa edizione si ispirano alla bellissima enciclica Laudato sii, in cui il papa affronta la sfida ecologica attuale.

Nella sua lettera il Papa Francesco non si limita ad enunciare dei principi, ma suggerisce alcuni percorsi di dialogo, che aiutino l’umanità a uscire dalla spirale di autodistruzione in cui sta affondando e indica la necessità di una educazione e spiritualità ecologica per lo sviluppo di nuove condizioni, atteggiamenti e stili di vita.

“Il mondo è qualcosa di più che un problema da risolvere, è un mistero gaudioso che contempliamo nella letizia e nella lode”; “…tutti possiamo collaborare come strumenti di Dio per la cura della creazione, ognuno con la propria cultura ed esperienza, le proprie iniziative e capacità”.

Il tema di questa edizione, ‘La salvaguardia del creato’, fa risuonare proprio per noi l’appello del papa: non lasciamolo cadere nel vuoto.

La prima traccia proponeva all’attenzione dei concorrenti l’impegno per quel bene indispensabile alla vita di tutti che è l’aria.

La seconda esprimeva la preoccupazione generale per la casa che ci è donata, perché la abitiamo responsabilmente: la Terra, minacciata da un degrado ambientale di vasta portata, in cui l’eccessivo sfruttamento di risorse si intreccia con varie forme di inquinamento.

La terza traccia invitava a riflettere sull’acqua, in particolare sulla crisi idrica che investe numerose popolazioni della terra, prive di una sufficiente disponibilità di acqua potabile.

Anche quest’anno il concorso prevedeva quattro categorie: Giovani (19-25), Giovanissimi (14-18), Ragazzi (11-13) e Bambini (6-10).

Hanno risposto al nostro invito l’Istituto comprensivo di Vernole e quello di Melendugno, con un riscontro di circa 70 lavori in cui si sono impegnati un centinaio di concorrenti, tra bambini di scuola primaria e ragazzi di scuola secondaria.

Consegna degli Attestati di partecipazione Categoria Bambini

– Bambini di 1° elementare

– Bambini di 2° elementare

– Bambini di 3° elementare

– Bambini di 4° elementare

– Bambini di 5° elementare

 

Consegna delle Borse di studio Categoria Bambini

II PARTE

Canto

Video

Il canto della terrae il video su Le Cesineci hanno introdotti nella seconda parte della nostra serata.

Il territorio del nostro comune ospita un esempio concreto di tutela della biodiversità: la riserva statale naturalistica de Le Cesine. Mi sembra giusto sottolinearlo qui.

La riserva, gestita dal WWF, è un ambiente umido tra i più conservati e importanti dell’Italia meridionale, ultimo superstite della vasta zona paludosa e boscosa che si estendeva da Brindisi ad Otranto. Si trova lungo una delle principali rotte migratorie e ospita numerosissimi uccelli acquatici. Estesa per circa 380 ettari, comprende due stagni, Salapie Pantano Grande, alimentati dalla piogge, che sono separati dal mare da un cordone di dune sabbiose.

Negli ultimi 50 anni la crescente pressione, dovuta all’espansione di attività industriali e agricole intensive, e, più in generale, al consumo del suolo, ha provocato un significativo degrado della natura in Italia: ha deteriorato la qualità dei nostri ecosistemi e messo a rischio numerose specie animali.

Le oasi del WWF sono un esempio di sistema territoriale aperto alle comunità locali: pezzi del “mosaico” di natura e territorio italiani da salvare.

Dobbiamo prendere coscienza che anche noi siamo parte della biodiversità e comportarci di conseguenza.

Consegna degli Attestati di partecipazione Categoria Ragazzi

– Ragazzi di 1° media

– Ragazzi di 2° media

– Ragazzi di 3° media

 

Consegna delle Borse di studio Categoria Ragazzi

Chiedo a S. E. il cardinale di prendere la parola e di darci al sua benedizione.

Saluti

Ringrazio il cardinale, i cantori Claudia, Andrea e don Cosimo, i concorrenti, con le loro famiglie, gli insegnanti di Religione e i catechisti, e tutti coloro che hanno preso parte a questa serata. Il canto eseguito da conclude la IV edizione del Concorso.

Canto

© 2018-2019 Parrochia Maria SS. Assunta - Vernole
Seguici su Facebook: