Mt 3,1ss

 

Tra i vangeli dell’infanzia e l’avvento di Gesù in Galilea, l’evangelista Matteo riferisce la comparsa di Giovanni Battista: In quei giorni comparve Giovanni il Battista a predicare nel deserto.

Nella sterminata solitudine e nell’infinito silenzio del deserto, la Parola di Dio irrompe nella sua vita per quanti sono disposti ad ascoltarla: Convertitevi, perchè il Regno dei cieli è vicino!.

 Sapendo, per ispirazione divina, che il Messia sta per manifestarsi, Giovanni annuncia il compimento delle promesse di Dio e invita tutti al pentimento e alla conversione.

Il pentimento è un sincero dispiacere che si prova verso la propria vita passata. Esso si accompagna normalmente ad una conversione, cioè a un cambiamento di rotta, col quale l’uomo si volge a Dio e comincia una vita nuova.

 L’approssimarsi del Regno di Dio sulla terra impone una decisione: la conversione è resa possibile dalla grazia del Signore che regna e, nello stesso tempo, è una decisione libera dell’uomo.

 Il riscontro della predicazione del Batista è clamoroso: Accorrevano a lui da Gerusalemme… . Ma egli non si accontenta di un’adesione formale: punta alla concretezza della preparazione morale di quelli che confessano i propri peccati e si fanno battezzare.

 Per questo, vedendo molti farisei e sadducei venire al suo battesimo, egli prende di mira le loro false sicurezze basate sull’elezione di Israele e sui meriti dei Patriarchi.

L’ira di Dio incombe su tutti e nessuno può sottrarvisi se non attraverso un sincero pentimento che si traduca in opere corrispondenti.

 Poi Giovanni si rivolge alla folla e parla di Colui che deve venire dopo di lui: È più forte di me, vi battezzerà con Spirito santo e fuoco, raccoglierà il suo grano nel granaio, ma brucerà la pula con fuoco inestinguibile.

Ricolmo dello Spirito del Signore, Egli potrà comunicare agli uomini lo Spirito di Dio ed esercitare il giudizio inappellabile di Dio su di essi.

Abbasserà la superbia degli uomini e si formerà un Resto santo sul quale riposerà la pienezza dello Spirito.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

*

© 2018-2022 Parrochia Maria SS. Assunta - Vernole
Seguici su Facebook: