Lc 6, 39ss

 

Dopo aver invitato i discepoli ad amare i nemici e a diventare misericordiosi come Dio Padre-Madre è misericordioso, Gesù pronuncia una serie di detti che acquistano il loro pieno significato alla luce del discorso che ha appena pronunciato.

Può forse un cieco guidare un altro cieco?.

Cieco è chiunque ignora la misericordia di Dio per i suoi figli e pretende di guidare gli altri sulla via della giustizia.

Possiamo guidare gli altri solo se accogliamo e testimoniamo l’amore misericordioso che Dio ha per noi.

 Il discepolo non è da più del maestro.

Al tempo di Gesù l’insegnamento consisteva nel trasmettere la tradizione che si era accumulata fino a quel momento: del passato il discepolo non poteva conoscere più di quanto il suo maestro gli aveva trasmesso.

Questo detto è quindi un invito ad accogliere la Parola e l’Amore che Gesù riceve dal Padre e dona a noi, per diventare discepoli ben preparati.

 Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio di tuo fratello?.

Giudicare gli altri senza misericordia vuol dire peccare di ipocrisia, mettersi al posto di Dio, l’unico che può giudicare, perché è l’unico che può dare la vita.

La trave nell’occhio corrisponde alla situazione dell’uomo davanti a Dio: solo Dio può togliere dal nostro occhio la trave che non riusciamo a vedere.

Allora potremo comunicare agli altri l’esperienza che abbiamo fatto in prima persona della misericordia di Dio.

 Non c’è albero buono che faccia frutti cattivi.

Dobbiamo umilmente riconoscere che non siamo alberi buoni e che, da soli, non riusciamo a produrre frutti buoni.

I frutti buoni sono doni dello Spirito santo: nascono dalla grazia che riceviamo da Dio e maturano sull’albero bello e buono della misericordia che Egli ha per noi e che noi abbiamo per i nostri fratelli.

 L’uomo buono trae fuori il bene dal buon tesoro del suo cuore.

Il cuore è il luogo in cui matura il tesoro dell’uomo: se il nostro tesoro è buono, anche le nostre parole e le nostre azioni sono buone.

Possiamo maturare un tesoro buono solo se accogliamo la misericordia del Padre e la doniamo ai fratelli.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

*

© 2018-2022 Parrochia Maria SS. Assunta - Vernole
Seguici su Facebook: